Lavastoviglie Candy: migliori prodotti 2019, prezzi, recensioni, opinioni

In questa sezione tratteremo di un marchio affermato di elettrodomestici che ha preso le mosse a partire già , principalmente, dalla realizzazione di frigoriferi e lavatrici. Le lavastoviglie a libera installazione Candy devono il loro successo ad una serie di qualità che esamineremo di seguito:

  1. Morfologia e materiali
  2. Funzioni base
  3. Meccanismi supplementari

Morfologia

L’aspetto che accomuna le lavastoviglie Candy è determinato da lineamenti molto spartani e sobri, le dimensioni rientrano nella media ad eccezione di quei particolari modelli ‘’slim’’ progettati per chi magari vive solo o in coppia. I cestelli interni riservano per le posate un contenitore apposito oppure un intero ripiano livellato, mentre per piatti e pentole troviamo lo schema lineare disposto a fila, come quello creato per i bicchieri che però generalmente troveremo sul lato, con tanto di asticciole per adagiare e bloccare i suddetti. Le lavastoviglie Candy sono quasi sempre rivestite in acciaio inox, sono decisamente resistenti e create per durare nel tempo e l’apertura è la classica con sportello mobile dall’alto.

Funzioni base

La prima caratteristica che spicca è senz’altro la classe energetica: parliamo di un’azienda che produce apparecchi di buona qualità e con etichette alte, che dunque consentono di risparmiare a livello economico come a livello ecologico. Ricordiamo a tal proposito della funzione Ecobonus che fronteggia in primo luogo il consumo dell’acqua. La capacità di questi prodotti, ad eccezione di pochi, è nella media e dispone di programmi di lavaggio veloci e allo stesso tempo adatti a combattere ogni grado di incrostazione. Ottimo anche il rispetto dei valori acustici, la produzione di rumorosità non è, infatti, poi così elevata.

Meccanismi supplementari

I programmi aggiuntivi che fanno guadagnare altri punti alle nostre esaminate sono la comoda possibilità di impostare l’avvio in un secondo tempo e l’impostazione del blocco di sicurezza.

Questa è una caratteristica che reperiamo nei modelli più recenti e di fascia alta, ma è caldamente consigliata per evitare eventuali allagamenti

L’asciugatura avviene per ventilazione o per condensazione, quest’ultima la consigliamo nei casi in cui la zona sia areata. Considerevole anche l’opzione offerta dal programma notte, che riduce al minimo qualsiasi tipo di rumore e permette alla lavastoviglie di lavorare senza disturbare il sonno.

Conclusioni

Le lavastoviglie Candy appartengono ad un buon marchio, reperiremo modelli di vario tipo e prezzo ma esistono dei punti in comune. Tra questi ricordiamo la fisicità consistente, distinta da materiali forti e duraturi ed un aspetto semplice e sobrio. L’interno può accogliere un buon numero di coperti ed è provvisto di programmi pensati per il risparmio idrico ma il vero punto forte è quello economico: le etichette energetiche sono elevate e permettono di evitare molti sprechi. L’asciugatura può avvenire per condensazione o per ventilazione, mentre la componente acustica ci soddisfa emettendo nella statistica maggioranza dei casi una bassa quota di dBA.

Mi chiamo Eleonora, ho 25 anni e curo blog, mi occupo di dati relativi agli elettrodomestici, in particolare li testo e studio le loro caratteristiche, talvolta mettendoli in comparazione tra loro in base alle  funzioni che hanno: si tratta anche di una passione che ormai mi ha portata a sapere individuare gli articoli che meglio si adattano ad ogni caso specifico.

Back to top
Scelta Lavastoviglie